Experience

Home fitness, quando la palestra non va in quarantena

19 aprile 2020

“Play inside, play for the world”. La campagna lanciata da Nike su Instagram il 21 marzo e condivisa da una rosa di atleti ambassador del brand tra cui LeBron James, Serena Williams e Cristiano Ronaldo mi è stata di grande ispirazione durante la quarantena.

Da quando sono blindata tra le quattro mura domestiche ho sperimentato ogni tipo di ginnastica dal sollevamento aspirapolvere agli addominali con un vaso di fiori tra le braccia. La mia salvezza è anche avere un tapis roulant che utilizzo tre volte alla settimana per brevi allenamenti (vedere altro post).

Ma credo che la benedizione maggiore arrivi dalla tecnologia. Video e tutorial di ogni tipo stanno scandendo la mia routine tra esercizi di potenziamento, yoga e pilates. Qui sotto troverete i suggerimenti sulle sessioni che ho sperimentanto. 

RAFFORZAMENTO

Diadora ha lanciato una sfida con tre mini circuiti di allenamento tra squat, burpee, push up, side plank e chi più ne ha più ne metta. I mini circuiti vanno ripetuti per due volte con 1’ di recupero tra la serie e il cambio di circuito. Sono esercizi di potenziamento efficacissimi per la corsa e che dovremmo fare sempre, anche una volta che torneremo alla normalità.

Correlato a questo allenamento c’è anche una divertente sfida: indossa un capo Diadora, fai un video o una foto e pubblicala sui social targando @diadoraofficial e mettendo l’hashtag #diadorachallenge. Un modo divertente per sfidare i propri amici sul web. 

 

PILATES

Il sabato pomeriggio ho un appuntamento fisso con la mia lezione di pilates su Zoom. La mia insegnante, Francesca Tenore, ci fa sudare come non mai tra teaser e altre amenità. La prima volta ho avuto dolori ai glutei e alle braccia per 24 ore. Adesso va un po’ meglio. I benefici del pilates sono enormi, soprattutto per allenare il core.

YOGA

Domenica sera, dopo l’allenamento mattutino di corsa sul tapis e in vista dell’inizio della settimana lavorativa, mi dedico alla meditazione. Mi affido alle mani esperte degli insegnanti della scuola Hohmstreetyoga. Ci si prenota sulla app Mindbody e il gioco è fatto.

I miei sono dei piccoli suggerimenti per restare in forma durante le quarantena e mantenere un minimo di socialità. Spero vi possano essere utili con la consapevolezza che il primo amore,la corsa, non si scorda mai.

No Comments

    Leave a Reply