Experience

Asics Beat the sun, testa a testa in alta quota tra Sud Europa e Usa

26 giugno 2015

Nonostante l’altitudine, quest’anno il solstizio d’estate in cima al Monte Bianco è stato particolarmente bollente.

Si è chiusa, infatti, con un serrato testa a testa tra il Team Americas e il Team South Europe l’edizione 2015 di Asics Beat the sun, la 150 chilometri con partenza e arrivo a Chamonix, sviluppata attraverso uno dei percorsi multi-terreno più estremi al mondo.

Per soli quattro secondi di vantaggio, il Team Americas si è  aggiudicato la medaglia con un tempo di 15 ore e 3 minuti, battendo il sole per 38 minuti.

L’Asics Beat the sun prevedeva numerosi ambienti di corsa dai sentieri alpini al trail, compresi tratti di gara con salite e discese particolarmente impegnative.

Le cinque squadre degli altrettanti continenti sono state formate con corridori di 17 diverse nazionalità, compresi atleti di fama mondiale, come Pete Jacobs, ex campione del mondo di Ironman. A comporle, tre expert runner e tre amateur runner, selezionati in primavera fra 10.000 corridori in tutto il mondo. All’interno del team dell’Europa del Sud erano presenti anche due italiani, il valdostano Xavier Chevrier, azzurro di corsa in montagna, e Virgina Nanni, grafica pubblicitaria pescarese.

Il prossimo appuntamento è fissato, ovviamente, per il solstizio d’estate del 2016. Foto e dettagli dell’edizione 2015 sul sito www.asics.com/beatthesun.

No Comments

    Leave a Reply