Molti credono che per tornare in forma e riconquistare un benessere generale sia sufficiente eliminare dalla propria dieta alcuni alimenti. Questo è in parte vero e vi invito a farlo con il supporto di un bravo nutrizionista. Eliminare cibo spazzatura e troppi dolci, però, sarà più facile quando avrete messo a dieta la vostra mente.

Una pratica utile anche nell’ottica di conquistare i vostri obiettivi agonistici.

Il detox fisico passa infatti, prima di tutto, attraverso un detox mentale. Percorso che sarà più facile affrontare sfruttando le giornate tranquille del mese di agosto, quando la vostra testa sarà libera dai pensieri e dalla routine.

Per darvi una mano, ho pensato di raccogliere otto suggerimenti passe-partout da mettere in valigia e da usare all’occorrenza. Per me saranno una sorta di Bibbia estiva in vista di un autunno particolarmente sfidante.

Buttate via i cattivi pensieri. Smettetela di lamentarvi e di considerarvi meno degli altri. Ognuno di noi è forte, ha le sue caratteristiche e le sue potenzialità. Iniziate, al contrario a farvi dei complimenti, a festeggiare per i traguardi raggiunti, a congratularvi con voi stessi, ad esempio, per i dieci km che avete corso, che li abbiate fatti a 7 al km o a 4 al km non importa. L’importante è essere riusciti a portarli a termine.

Mettete da parte la bilancia e il gps. Nessuno strumento esterno a voi è indispensabile per capire quanti kg state perdendo o quanto veloce state correndo. Provate ad affidarvi alle vostre sensazioni. Essere ossessionati dai numeri non porta a nulla e non riflette lo sforzo che state facendo. Riappropriatevi degli “oggetti incriminati” dopo qualche settimana. La gioia che proverete nel raccogliere i risultati ottenuti sarà davvero grande.

Evitate gli allenamenti che odiate. Non è detto che soffrire a tutti i costi faccia bene. E’ molto meglio farsi piacere una pratica sportiva piuttosto che mandarla giù a fatica. Trovate gli esercizi che più vi vanno a genio e, quando vi sentirete pronti, affronterete con spirito diverso anche le attività vi sembrano più faticose e meno divertenti.

Amate il vostro corpo. Imparate a pensare alla macchina meravigliosa che è e a quante attività vi permette di compiere. Trasformatene i difetti in pregi.

Pensate a quello che si prova dopo un allenamento. Fare sport fa sentire meglio il corpo e lo spirito. La cascata di endorfine che entra in circolo dopo l’attività sportiva è un toccasana per l’umore, per il fisico e per la salute in generale.

Bandite il perfezionismo. Porsi degli obiettivi è importantissimo ma cercare la perfezione a tutti i costi non è per niente salutare. Andare a caccia di traguardi irrealizzabili e al di fuori della nostra portata è deprimente per la mente e pericoloso per la salute fisica. Inoltre, la rincorsa al perfezionismo è spesso un meccanismo di difesa per proteggersi dal giudizio degli altri. Focalizzatevi sui progressi e non sulla perfezione a tutti i costi.

Dite addio allo stress. Tutti sappiamo quanti effetti negativi può vere lo stress. Imparate a rilassarvi, magari praticando lo yoga. L’unica forma di stress consentita è quella sana che si prova prima di affrontare una gara.

Buttate via tutto ciò che rovina la vostra vita. Cercate di cambiare o allontanare ciò che non vi fa stare bene: un lavoro che non vi piace, una relazione malsana, persone che vi trasmettono energie negative, obblighi che vi tolgono inutilmente energie… Si vive una volta sola, non dimenticatevelo. Cercate perciò di farlo al massimo.

No Comments