Experience

Oltre 900 iscritti alla prima Virgin Active Urban Obstacle Race

30 maggio 2017

Non solo corsa. Da qualche stagione a questa parte, il panorama delle gare italiane offre una nuova formula di competizione, quella delle obstacle race. L’ultima nata è la Virgin Active Urban Obstacle Race, organizzata da RCS SportRCS Active Team in collaborazione con il circuito di palestre Virgin Active, che sabato scorso ha riunito a Milano nell’ex area Expo (il Parco Experience di Milano) oltre 900 partecipanti, accorsi per cimentarsi nei 7 Km della prima corsa a ostacoli incentrata sugli allenamenti funzionali.

Dodici gli ostacoli posizionati lungo il percorso, interamente snodato all’interno del Parco Experience con partenza e arrivo all’inizio del Decumano, tra cui il Monkey Bar, la scala a pioli posizionata orizzontalmente, il Gate Merlata che, con i suoi numerosissimi gradini, ha messo duramente alla prova i partecipanti costretti a portare in spalla un peso notevole, il Military Course, percorso di pneumatici in stile militare, il Palazzo Italia, uno dei simboli di Expo, che è stato attraversato dai runner, il Plyobox Grid, formato da piattaforme su cui si balza a tre altezze diverse, e l’Hero Half Pipe con la sua rampa “simil skate” da scavalcare.

Una vera e propria avventura, insomma, resa ancora più ardita dal caldo torrido del week end milanese di fine maggio, che non ha però scoraggiato i partecipanti, permettendo la conquista di podi di tutto rispetto. Quello di cui, personalmente, vado più orgogliosa è il primo posto assoluto di Rosanna Volpe, compagna di squadra della Canottieri Milano e grande atleta che, con il tempo di 34’46’’, si è piazzata anche tra i primi dieci finalisti assoluti, seguita da Giorgia Dalla Venezia seconda con il tempo di 35’49” e da Giulia Rotondi con 38’43”. Per gli uomini, i tre più forti runner sono stati Marcello Brunetti con il tempo di 29’54’’, Giuseppe Malandrino con 30’29’’ e Gabriele Mansuino che ha chiuso la gara in 30’41’’.

Qualche curiosità? Il partecipante più anziano è stato Angelo Manicotti con i suoi 68 anni di età mentre la donna più adulta è stata Elvira Andretta di 58 anni. Il più giovane runner è stato Filippo Maria Campana di 19 anni mentre la ragazza più giovane, Ludovica Putame con i suoi 17 anni.

Sotto, alcuni momenti della gara. Nella foto di apertura, Rosanna Volpe, ritratta in una gallery pubblicata sul sito de la Repubblica.

 

 

 

No Comments

    Leave a Reply